ORTI BOTANICI D'EUROPA

Un viaggio tra storia, scienza e natura

di Cristina Archinto

booktrailer Ortibotanici d'europa di cristina Archinto

Acquistando il libro sosterrai Terrimago e il suo progetto che valorizza e diffonde

la cultura e la conoscenza dei giardini, degli orti botanici e dei parchi del mondo.

Nati dalla moderna esigenza di sistematizzare la conoscenza della natura, i primi orti botanici sorgono per volere delle università: Padova nel 1545, poi Firenze, Pisa, Bologna nel 1568. Vi si studiano le specie d'uso comune, medico, alimentare, quindi le esotiche che lungo le rotte dal Nuovo Mondo, iniziano ad arrivare dai quattro angoli del pianeta. A partire dal '600 non c'è Casa Reale che rinunci al prestigio di formare la propria raccolta. E mentre su Londra, Parigi o Madrid convergono botanici ed esploratori, ad Amsterdam si celebra il Secolo d’oro degli scambi di bulbi e spezie con l’Oriente più remoto. Metà orto dei semplici, metà giardino delle meraviglie, si arricchiscono di serre, specchi d'acqua e terrazze pensili. Divengono luoghi sempre meglio deputati a osservare, acclimatare, disseminare, dove piante storiche ormai monumentali celebrano insieme il viaggio e la scoperta, l'erudizione colta e la speculazione scientifica. Se oggi Kew Gardens concentra la più vasta collezione, con il 95% dei generi conosciuti, ogni sede ha i suoi master pieces per la conservazione del nostro patrimonio botanico: semi o esemplari che permettono di sperimentare alle più varie latitudini, le specifiche condizioni di temperatura e di luce, di esaminare i periodi caratteristici di fioritura e riposo, di tutelare specie rare o in via di estinzione, alimentando un crescente, fondamentale, interesse per la biodiversità.

 

Introduzione

Chiunque entri in un Orto Botanico rimane colpito dall’infinita varietà di colori e profumi, attitudini e forme del mondo vegetale. Questo libro racconta la storia di una passione che ha spinto gli uomini verso spazi ignoti a esplorare le frontiere del sapere. Narra di come la scienza si sia evoluta cogliendo le leggi della natura, la tecnica applicata per condividerne le scoperte. Cristina Archinto con il suo lavoro di fotografa ci conduce in un viaggio negli Orti d’Europa alla ricerca del legame profondo che unisce le persone alla terra e fa dell’ambiente, un patrimonio di cui tutti dovremmo prenderci cura. Come sono nati gli Orti? Chi ne sono stati i veri protagonisti? E quali vicende ne hanno segnato lo sviluppo?

Semplicisti rinascimentali che raccolgono erbe medicinali, avventurieri a caccia di piante nel Nuovo Mondo, naturaliste illuminate che erborizzano tra le campagne di casa: la botanica ha visto alternarsi scuole e scontrarsi rivalità ma è custodendone gli studi che gli Orti hanno allargato orizzonti e generato la pratica collaborativa, libera, ricca di apporti di vaste comunità con cui indagare gli ecosistemi. Si devono agli Orti i metodi per riprodurre e conservare gli strumenti per classificare, confrontare e divulgare conoscenze. Gli Orti hanno creato strutture per ospitare le specie esotiche, inventato biotopi per proteggere endemiche e minacciate. Nell’intreccio di verde, artifici e flora spontanea, ogni Orto ha realizzato un microcosmo unico che ha ispirato parchi e vivai, curiosità e ulteriori sperimentazioni; la cultura degli Orti ha così permeato anche la vita quotidiana e oggi affronta la sfida climatica, diffondendo un nuovo rispetto per la natura che ci circonda.

Alessandra Valentinelli

Indice

Introduzione 

Orto Botanico di Padova - Alle origini degli Orti

Orto Botanico di Amsterdam - Il Secolo d’Oro delle specie esotiche

Jardin des Plantes - La Rivoluzione botanica

Giardino Botanico di Madrid - Alla scoperta del Nuovo Mondo 

Orto Botanico di Roma - La bellezza della flora spontanea 

Kew Gardens - Il capolavoro delle Serre inglesi

Giardino Botanico e Museo Botanico di Berlino - L'eredità di Linneo 

Giardini Botanici Hanbury - I Giardini del Grand Tour 

Giardino Botanico di Bruxelles-Meise - Orti e vivai 

Orto Botanico di Dublino - Il Cammino Verde, la natura tra passato e futuro 

Titolo: ORTI BOTANICI D'EUROPA Un viaggio tra storia, scienza e natura

Autore: Cristina Archinto

Testo: Alessandra Valentinelli

Fotografie: Cristina Archinto

Traduzione: Stefania Bellingardi Beale

Testo: italiano e inglese

Libro illustrato con 110 fotografie

Formato 24 x 23 cm

Numero di pagine 144,

Copertina morbida con alette

Confezione in brossura

Costo 26.00€

Isbn: 979-12-200-6912-0

Vendita on line: 

Fino a 4 copie Libreria Oolp

Da 5 copie in su Terrimago edition

 Passion for nature photography

  • Bianco Instagram Icona
  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram
  • Facebook
Iscriviti alla newsletter