Terrimago.com

Biografia 

Cristina Archinto nasce a Milano.

Agli inizi della sua carriera si dedica alla grafica editoriale lavorando per diverse riviste, una passione che nel tempo porterà sempre avanti. Nel 1989 va a vivere a New York e studia fotografia alla Parson School. Una volta rientrata in Italia si concentra sulla fotografia d’architettura; il suo trascorso di  grafica l’aiuta nell’equilibrio e nei pesi delle inquadrature. Nel 1999 nasce sua figlia Greta, questo evento le rallenta i ritmi di vita e la porta alla continua ricerca di spazi verdi. Stimolata e attirata fa di questi luoghi il suo nuovo punto focale portandola a concentrarsi sulle atmosfere di un parco, sul dettaglio di un fiore o su un vasto paesaggio.

Nel 2002 si trasferisce con la famiglia a Roma per cercare nuovi scenari e una nuova luce.

Lì sviluppa la professione di fotografa di giardini collaborando con molte riviste di settore, e pubblicando diversi libri. Allo stesso tempo inizia un percorso più artistico una ricerca sempre incentrata sulle emozioni che la natura ci trasmette esponendo le sue opere in diverse gallerie italiane. I suoi ultimi lavori sono concentrati sul movimento cogliendo luci e restituendo materie e trasparenze nell'equilibrio delle forme e nell'eleganza dei colori.

Nel giugno del 2017 ha fondato Terrimago.com una rivista on line sul territorio e sui giardini.

Libri pubblicati

2002 - WILLIAM SHAKESPEARE - PENSIERI PER UN ANNO (Lettere edizioni)

“Fotografie poetiche, sensibili e diverse che ritraggono piante e paesaggi accompagnano brani scelti tratti dall’opera shakespeariana scandendo un calendario molto particolare di giorni che passano, ma anche il nostro tempo interiore, i temi della vita, della morte, delle passioni umane”

 

2004 - VILLA BORGHESE - IL SILENZIO DEL PARCO (Skira)

“80 suggestive immagini che raccontano il parco di Villa Borgese; un racconto che si snoda tra I viali, i giochi d’acqua, le statue, i fiori, le piante, e gli angoli più sconosciuti del “più bel giardino di Roma”.

“Le bellissime immagini di Cristina Archinto colgono le atmosfere incantate, gli angoli più suggestivi e il silenzio più prezioso parco quando si trasforma in un rifugio per molti.”

 

2006 - IL GIARDINO CHE VORREI  (Electa)

“Attraverso immagini uniche capaci di rendere la grazia più timida anche alle piante più umili Cristina Archinto ci accompagna in giro per varie tipologie di giardini e paesaggi.” Una fotografa, capace di cogliere il fascino sia di un paesaggio quotidiano e accessibile a tutti e sia di certe tessiture colte nel loro momento di grazia, e che ci insegna a “vederci” intorno e a come in fondo basti poco per “fare e coltivare”un bel giardino.

Un libro che ci sussurra che la bellezza della natura si nasconda ovunque, anche dove meno ce l’aspettiamo”

 

2008- ROMA E I SUOI LUOGHI D’ACQUA (Babalibri)

Guida fotografica di Roma per giovani viaggiatori

 

2013-GUARDA! APPUNTI DA UN FINESTRINO (Canneto editore)

Un libro incentrato sui paesaggi italiani realizzato da un treno ad alta velocità

2020 - Orti Botanici d'Europa Un viaggio tra storia scienza e cultura (Terrimago edition)

link